Back
Image Alt

Premio internazionale di letteratura Città di Como

Comunicazione Finale Premio Città di Como

Comunicazione finale dell’organizzatore:

Il giorno  7 Ottobre a Villa Olmo si è chiusa la 4° edizione del premiocittadicomo.

Come nelle passate anche in questa edizione c’è stato un notevole impegno ma anche i risultati, in termini di numeri e di obiettivi raggiunti, sono arrivati.

Obiettivo principale è quello di condurre questo evento in piena libertà e autonomia, consapevoli che la forza viene da un consenso che ci impone di continuare.

Magari  organizzando incontri stimolanti come quello di Giugno con Englaro e Mina Welbi su temi bioetici con grande affluenza di pubblico o quello precedente con Aldo Cazzullo.

I numeri: siamo passati dai 1300 in prima, 1500 in seconda, 1700 in terza e 2100 partecipanti in quarta edizione.

I partecipanti sono tutti scritti sul sito del premio.

So che tutte le attività sono soggette ad alti e bassi, ma questo è uno stimolo a cercare di fare bene sapendo che c’è futuro se ci si inventa qualcosa di nuovo.

La qualità delle opere?

Per me tutte le opere o perlomeno quasi tutto ciò che rappresenta un’espressione della creatività è degna di massimo rispetto e quindi tutte le opere sono di qualità.

Poi la valutazione dipende da vari fattori ed è sempre comunque soggettiva.

Di premi letterari ce ne sono tanti ma questo perché c’è tanta gente che scrive e i premi rappresentano spesso una possibilità di gratificazione in un mondo come quello dell’editoria, che ne è altrimenti avaro.

I premi possono implementare la creativita’ propria e altrui e più un premio acquista credibilità, più diventa prestigioso e più i partecipanti e i finalisti ne acquistano.

I premi non sono un’attività commerciale, non servono per realizzare un guadagno e guai se il principio informatore fosse tale. Stare in piedi si da soli, ma solo questo.

Questo premio in particolare ha fino ad ora avuto un buon riscontro perché è organizzato bene anche se alcune cose sono da migliorare, perché ha una giuria scintillante e un comitato di lettura formato anche da professionisti del leggere e perché ha come contenitore la Città di Como con il suo fascino turistico.

Il premio è uno degli eventi che promuove Como e lo dico senza millanteria lo fa in tutto il mondo visto che gli scritti sono arrivati da più parti del mondo.

Como è molto migliorata ma spero che quella patina di provincialismo che ancora permane anche attraverso il turismo culturale si diluisca sempre più nelle acque del lago.

Ringrazio ancora una volta i membri illustri della giuria, il comitato di lettura, le autorità intervenute, il comitato d’onore, gli alberghi e gli sponsor del premio e i patrocinatori, tutti i partecipanti congratulandomi con tutti loro perché chiunque si dedica a una opera creativa implementa quanto di bello c’è a questo mondo e quindi è degno di rispetto, anche se purtroppo il riconoscimento non può arrivare per tutti.

Giorgio Albonico

Post a Comment

Cookie Policy
Utilizzo dei cookie
I cookie ci aiutano a ricordarti, personalizzare la tua esperienza, distribuire offerte commerciali personalizzate e mostrarti più cose che pensiamo ti piaceranno. Per ulteriori informazioni sui cookie ti invitiamo a navigare la nostra pagina di cookie policy.
Settaggio dei cookie
Questi cookie ci danno la possibilità di offrire un'esperienza personalizzata per la tua navigazione.