Back
Image Alt

Premio internazionale di letteratura Città di Como

Ramón Gómez de la Serna

Il libro e la lettura secondo l’arguto Gómez de la Serna

“I libri sono gli unici che trattengono la polvere dei secoli: in senso materiale e spirituale”. “Il lettore – come la donna – ama di più chi più l’ha ingannata”. “Una libreria è l’impalcatura che si monta per costuire il futuro”. E ancora: “Leggi e pensa, che per non pensare hai dei secoli”. Autore telegrafico per eccellenza, ma anche molto prolifico, si sarebbe trovato a suo agio nell’era dei social Ramón Gómez de la Serna (1888-1963). Appassionato di letteratura e  apprezzato anche da Jorge Luis Borges, Gómez de la Serna è uno dei più celebri autori di aforismi e come si è visto all’inizio celebra anche il libro e la lettura. Le sue  greguerías sono frasi molto brevi che hanno per ingredienti la metafora e un umorismo eccentrico e grottesco. Gómez de la Serna le definisce così: “Le greguerías hanno qualcosa dell’indovinello, evitano l’aspetto del colmo e non devono mai essere barzellette o facezie, per quanto lo possano sembrare. Non devono somigliare a nulla che sia già stato detto. Non sono riflessioni né hanno niente a che vedere con esse, giacché bisogna diffidare delle riflessioni, che sono come quelle palle di neve che fabbricano i monelli cattivi nascondendo una pietra dentro la neve”.

Post a Comment

Cookie Policy
Utilizzo dei cookie
I cookie ci aiutano a ricordarti, personalizzare la tua esperienza, distribuire offerte commerciali personalizzate e mostrarti più cose che pensiamo ti piaceranno. Per ulteriori informazioni sui cookie ti invitiamo a navigare la nostra pagina di cookie policy.
Settaggio dei cookie
Questi cookie ci danno la possibilità di offrire un'esperienza personalizzata per la tua navigazione.