Back
Image Alt

Premio internazionale di letteratura Città di Como

laura-scarpelli-premio-citta-di-como

I consigli di scrittura di Laura Scarpelli

Il Premio “Città di Como” vuole dare a chi si cimenta nella scrittura l’opportunità di uscire da una dimensione privata e raggiungerne una pubblica in modo consapevole”, dice la giurata Laura Scarpelli, milanese di nascita ma toscana di origine, che si occupa di editing presso una grande casa editrice e mette a servizio del Premio la sua lunga esperienza e la sua conoscenza dei testi e della loro produzione.

“Perché un testo sia valido, e qui parlo soprattutto delle opere di narrativa, occorre a mio giudizio che soddisfi due criteri – aggiunge Laura – Il primo è la correttezza espressiva, in termini di grammatica e sintassi, il secondo è la tenuta narrativa: il testo deve avere uno sviluppo omogeneo, tutti gli elementi devono stare al posto giusto e funzionare a dovere. La storia deve coinvolgermi, deve darmi emozioni, stimoli, incuriosirmi. Può spaziare in piena libertà ma non deve essere mai banale o inutile”. “Consiglio sempre di leggere tanto, per scrivere in modo efficace – prosegue Laura Scarpelli – E poi consiglio sempre di scrivere poco: spesso un errore ricorrente è la ridondanza, è più facile che un romanzo di 400 pagine funzioni anche con 150 pagine in meno, che non il contrario. La verità è che scrivere è questione di equilibrio. Il desiderio di esprimere ciò che si ha dentro ha una prima fase che è quella emotiva, ma occorre sempre un progetto, uno schema, una scaletta, una mappa per non perdersi. Poi occorre una fase di post-produzione, di forte lavoro sul testo per comprenderne le ragioni profonde, in cui si lima, si rivede e si asciuga quello che si è buttato giù nella prima stesura. Come diceva Thomas Mann, lo scrittore è colui che fa più fatica a scrivere, proprio per questo motivo. Esprimersi in maniera pulita, semplice e al tempo stesso molto efficace (come è ad esempio il caso dei romanzi di Elena Ferrante, che per questo motivo ha tanto successo in tutto il mondo)  è il risultato di un lavoro duro, che a volte può essere compiuto con l’aiuto di un tutor o di una scuola di scrittura. Ma occorre saper scegliere l’interlocutore adatto, in un’offerta sempre più varia. Scrivi quando ti senti di farlo, ma fallo sempre consapevolmente, sappi che è un’attività difficile, che ha le sue regole e le sue tecniche”.

Post a Comment

Cookie Policy
Utilizzo dei cookie
I cookie ci aiutano a ricordarti, personalizzare la tua esperienza, distribuire offerte commerciali personalizzate e mostrarti più cose che pensiamo ti piaceranno. Per ulteriori informazioni sui cookie ti invitiamo a navigare la nostra pagina di cookie policy.
Settaggio dei cookie
Questi cookie ci danno la possibilità di offrire un'esperienza personalizzata per la tua navigazione.